+

    Al via Cortona On The Move

    Il festival internazionale di fotografia porta a Cortona 30 grandi protagonisti della fotografia nazionale e internazionale

    È finalmente cominciata la 13° edizione di Cortona On The Move, il festival internazionale di fotografia per 3 mesi, fino al 1° ottobre, porta a Cortona, nel cuore della Toscana, 30 grandi protagonisti della fotografia nazionale e internazionale, oltre ad esperti, giornalisti e appassionati da tutto il mondo. Larry Fink, Massimo Vitali, Dana Lixenberg, Chauncey Hare, Marco Garofalo, Irina Werning, Fabiola Ferrero sono solo alcuni dei nomi dei fotografi a cui saranno dedicate le 26 mostre allestite tra il centro storico, la Fortezza medicea del Girifalco e la “Stazione C”, accanto alla stazione ferroviaria di Camucia-Cortona.

    ©Dana Lixenberg

    Cortona On The Move è organizzato dall’associazione culturale ONTHEMOVE e si svolge con il patrocinio della Regione Toscana e del Comune di Cortona. È realizzato con il sostegno di Intesa Sanpaolo e Gallerie d’Italia, main partner, Chengdu Biennale 2023, international partner, con il contributo di Fondazione CR Firenze e di Autolinee Toscane, partner, e di Medici Senza Frontiere, charity partner. Come ogni anno, Cortona On The Move sceglie un tema, filo conduttore che riunisce tutti i lavori degli artisti chiamati a interpretarlo. Quest’anno il tema scelto è More or Less, un’indagine sulla contrapposizione tra abbondanza e scarsità, superfluo ed essenziale, élite e masse, accumulo e dispersione.

    ©Arnoldo Mondadori

    Torna anche l’appuntamento con i premi, a partire dal Cortona On The Move Award, nato nel 2022 con la volontà di supportare i fotografi nello sviluppo e nella produzione delle loro opere, o il Premio Vittoria Castagna, lanciato per la prima volta quest’anno e rivolto a giovani che operano nell’ambito del marketing e comunicazione per la produzione culturale. E poi ancora il progetto presentato nel 2021 allo scopo di valorizzare e promuovere attraverso il linguaggio fotografico la realtà museale del MAEC – Museo dell’Accademia Etrusca e della città di Cortona e i suoi straordinari e unici reperti. Quest’anno la fotografa selezionata per raccontare la ricchezza contenutistica del Museo è la 35enne Marina Caneve, i cui lavori saranno esposti per un anno nella mostra allestita in esterna in Largo Beato Angelico a Cortona. Il progetto si inserisce nel programma di celebrazioni dei 500 anni dalla morte del maestro Luca Signorelli, a cui la Città di Cortona e il MAEC ha dedicato la mostra “Signorelli 500. Maestro Luca da Cortona, pittore di luce e poesia” in programma fino all’8 ottobre.

    ©️Massimo Vitali

    Anche per questa edizione Cortona On The Move può vantare molte collaborazioni, che ne arricchiscono il programma, come quella con Autolinee Toscane, da cui sono nate le mostre di Marco Garofalo dal titolo Ultima Chance e la collettiva Get Rich or Die Tryin’. La prima, che sarà allestita all’interno di un bus e che sarà visibile dal 13 al 16 luglio in Piazza Garibaldi a Cortona e dal 17 luglio fino a fine festival alla “Stazione C” di Camucia-Cortona, indaga il potere della musica, trap in particolare, di alcune grandi città come Milano, Roma, Firenze, Napoli, Parigi e Londra, che diventa una vera e propria colonna sonora dell’urgenza sociale in atto, della sfiducia nelle istituzioni e l’ultima possibilità rimasta di un’ascesa sociale potere della musica trap nelle periferie urbane. La seconda invece è un “omaggio” ai 50 anni del rap: dal Bronx alle passerelle delle più grandi case di moda, la mostra racconta la storia di una cultura creata dai più svantaggiati che, attraverso l’hip hop, hanno trovato una strada verso l’espressione, la propria identità, la creazione e, infine, la ricchezza e l’accettazione. E ancora, sempre dalla collaborazione con Autolinee Toscane è nato il progetto 12X12, che coinvolge dodici fotografi per dodici mesi per un racconto collettivo e inedito del trasporto pubblico toscano attraverso scatti d’autore. Tra le città toccate Firenze, Prato, Livorno, Pisa e molte altre. Inoltre, con Mengo Festival di Arezzo, evento musicale che si è svolto nella città toscana, Cortona On The Move organizza i due eventi serali dell’inaugurazione, tra cui il dj set di Frankie hi-nrg mc in programma sabato 15 luglio in Piazza Signorelli a Cortona.

    ©Larry Fink

    Tra le collaborazioni e le partnership di Cortona On The Move quella con il main partner del Festival Intesa Sanpaolo, grazie alle quali sono nate le mostre di Massimo Vitali Standing Still e Il caso “Africo” dall’Archivio Publifoto Intesa Sanpaolo, che raccoglie il reportage di Valentino (Tino) Petrelli realizzato nel paese dell’Aspromonte nel 1948 e che sarà esposto a Cortona per la prima volta nella sua integrità. E poi ancora la partnership con Chengdu Biennale, biennale d’arte contemporanea che si svolge a Chengdu in Cina, da cui è nata la mostra collettiva Focus on China che accoglie le opere dei tre artisti cinesi Hong Lei, Dong Wensheng e Han Lei. Tra le collettive anche l’inedita Ambiziosamente tua – Amore e classi sociali nel fotoromanzo realizzata in partnership con Fondazione Mondadori. Quest’anno, infine, Cortona On The Move si avvale anche della collaborazione della Fondation Carmignac, che porterà a Cortona The Wells Run Dry di Fabiola Ferrero, dodicesima vincitrice del Carmignac Photojournalism Award.

    TUTTE LE MOSTRE DI CORTONA ON THE MOVE 2023 SONO CONSULTABILI QUI.

    Alessandro Curti
    Alessandro Curti
    Nato a Milano nel 1991, giornalista appassionato di arte contemporanea e di fotografia in tutte le sue espressioni. Socio di STILL Fotografia, con sede a Milano in via Zamenhof 11. Docente in Storia della Fotografia all’interno del corso di Fashion Design allo IED di Milano. Gia collaboratore e redattore per le riviste mensili IL FOTOGRAFO e N Photography (Sprea Editori) dal 2015 al 2019 e per Rolling Stone Italia, Lampoon e The Pitch.

    Ultimi Articoli

    Events

    Ti potrebbe interesare anche: