+

    La Collezione Julián Castilla in mostra a Bologna

    In mostra a Palazzo Albergati oltre 70 opere di grandi maestri della fotografia del Novecento come Man Ray, Robert Capa e Henri Cartier-Bresson

    Collezionare è una parola che, nel profondo, significa conservare, dallo scorrere del tempo, oggetti che per noi hanno un valore particolare. Configurandosi come un atto estremamente personale, ogni collezione è un piccolo universo governato da leggi proprie. In ambito artistico una collezione, nella sua dualità pubblica e privata, sostiene l’attività degli artisti accrescendo il patrimonio artistico.

    Man Ray, Le Violin d’Ingres (Il violino di Ingres) © Man Ray 2015 Trust

    La città di Bologna, nelle sale di Palazzo Albergati dall’8 aprile al 4 settembre 2022, ospita per la prima volta nel nostro paese l’incredibile Collezione Julián Castilla attraverso la mostra Photos! I capolavori della Collezione Julian Castilla: Cartier-Bresson, Doisneau, Capa, Man Ray e i più grandi fotografi del ‘900.

    Henri Cartier-Bresson. Rue Mouffetard. Collezione Julian Castilla © Henri Cartier-Bresson/Magnum Photos/Contacto

    La collezione Castilla, appartenente al noto collezionista spagnolo Julián Castilla, abbracciando oltre un secolo di storia della forografia, con nomi del calibro di Alfred Stieglizt, Man Ray, Henri Cartier-Bresson, Vivian Meier, Robert Capa, André Kertèsz, Alberto Korda e Robert Doisneau, e fotografi spagnoli come Carlos Saura, Ramón Masats, Oriol Maspons, Isabel Muñoz, Cristina García Rodero o Chema Madoz e molti altri, è considerata una tra le collezioni private più importanti d’Europa. L’esposizione bolognese, grazie alle oltre 70 opere di grandi maestri della fotografia, ci porta al cuore e alla pancia della fotografia.

    Robert Capa, Picasso e Francoise Gilot, Collezione Julian Castilla © Robert Capa/ICP/Magnum Photos/Contacto

    La mostra curata da Cristina Carrillo de Albornoz, è stata realizzata grazie al patrocinio della Regione Emilia-Romagna e del Comune di Bologna, in cooperazione con il Museo d’Arte Contemporanea di Villanueva de Los Infantes.

    WEB

    Manuelaannamaria Accinno
    Manuelaannamaria Accinno
    Laureata in Storia e critica dell’arte alll’Università Statale di Milano, amante dell’arte in tutte le sue forme, riserva un occhio speciale alla fotografia. Lavora con alcuni artisti contemporanei, scrivendo testi critici e curando esposizioni personali e collettive. Ha collaborato con Rolling Stone Italia e attualmente scrive per Black Camera.

    Ultimi Articoli

    Events

    Ti potrebbe interesare anche: