+

    La rivolta epocale in Iran

    Non si ferma la grande rivolta nata dopo l'uccisione di Masha Amini, con le donne iraniane che hanno deciso di dire basta all'oppressione religiosa. Manifestazioni a sostegno della sollevazione in tutto il mondo

    Non si ferma la grande rivolta nata dalla forza delle donne iraniane, che hanno deciso di dire basta all’oppressione religiosa guidata da Ali Khamenei.

    Le proteste di questi giorni contro stanno provocando risposte violentissime da parte del regime: si parla di quasi 100 morti dall’inizio degli scontri nati dopo l’uccisione di Mahsa Amini, simbolo e martire di questa battaglia di civilità e libertà.
    Nella sola giornata di venerdì 30 settembre, 41 persone sono state uccise dalle forze di sicurezza iraniane a Zahedan, nel sud-est del paese. È in corso una escalation di violenza che non sembra volersi arrestare.
    Nel frattempo, in tutto il mondo sono state organizzate manifestazioni a sostegno della rivolta, che giorno dopo giorno sta assumento una risonanza sempre più forte.

    Alessandro Curti
    Alessandro Curti
    Nato a Milano nel 1991, giornalista appassionato di arte contemporanea e di fotografia in tutte le sue espressioni. Socio di STILL Fotografia, con sede a Milano in via Zamenhof 11. Docente in Storia della Fotografia all’interno del corso di Fashion Design allo IED di Milano. Gia collaboratore e redattore per le riviste mensili IL FOTOGRAFO e N Photography (Sprea Editori) dal 2015 al 2019 e per Rolling Stone Italia, Lampoon e The Pitch.

    Ultimi Articoli

    Events

    Ti potrebbe interesare anche: